Cerca nel blog:

Translate

giovedì 4 luglio 2019

"AI MOLINI DEL DOLO" ENOTECA A DOLO (VE)

                                             

Buongiorno amici, alla enoteca "Ai Molini del Dolo", sono tornata in dietro con il tempo...
Con la giornata calda ho scelto di prendere un infuso di the freddo e mi sono rilassata nel tavolino esterno.



Il menù è piuttosto singolare: nell'ultima pagina si può leggere la storia del gobbo di Dolo, un personaggio piuttosto curioso, ma non vi svelo niente, dovete passare di qua per poterlo scoprire ☺.
Il locale è anche winebar e caffetteria, perfetto per aperitivi in riva al fiume con veduta della riviera del Brenta o per una pausa pranzo a base di formaggi e vino.
Davanti a voi, potete ammirare la bellezza di un vecchio mulino del 1551.
Fateci un salto!

Infuso
INFO UTILI
Indirizzo: via Garibaldi 3, Dolo (VE)
Telefono: 0415101012
Cellulare: -
Contatto: info@molinidolo.com
Sito web: www.molinidolo.com
Orari: dalle 10:30 alle 23:30
Giorno/i di chiusura: il Lunedì

Conoscete altre enoteche di questa zona, che amate frequentare o ne avete sentito parlare, ma non ci siete mai stati?
Fatemelo sapere, sarò felice di recensirli per voi!
Scrivetemi utilizzando il ⇒ modulo di contatto.

Volete essere sempre aggiornati sui miei post?
E' facile, iscrivetevi alla mia ⇒ newsletter

Valutate questo post, mettendo il vostro mi piace!

Questo articolo vi è stato utile? Conoscevate già il locale?
Lasciatemi i vostri commenti, il vostro feedback è importante!


Altri articoli che potrebbero interessarvi:
"Sotto il segno" ristorante/pizzeria
"Voodoo child pub" pub
"Arcobaleno" gelateria
"Dal frao" cicchetteria/trattoria
"Frank baracca" pizzeria/ristorante
"Volpe Giovanni" panificio
"Ai do fogheri" ristorante
"Mac 06" bar
"Da Felisse" osteria
"Dall'Amelia" trattoria/osteria
"F.lli Botazzo" rosticceria
"Isola rossa" ristorante
"Il Quadrifoglio" gelateria

2 commenti:

  1. conosco bene questo locale! Mi piace molto Dolo!
    https://www.montagnadiviaggi.it/2019/05/riviera-del-brenta-cosa-vedere.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea per la tua preziosa testimonianza.

      Elimina